Arcore, negozio aperto, ma lei mette la catena: "Ho paura"

La storia di Flavia Fontana, commerciante titolare di una storica merceria in via Isonzo e più volte vittima di furti.

La via Isonzo ad Arcore

ARCORE - Dopo i furti, ha messo la catena alla porta della sua merceria. Non importa se è giorno e il negozio è aperto. E' la storia di Flavia Fontana,  titolare di una storica merceria in via Isonzo, che dopo l'ultimo colpo (finito con lei che bastonava il ladro e lo metteva in fuga), presa dall'ansia è ricorsa a una soluzione estrema come chiudersi dentro con un sistema fai da te. E' in previsione l'acquisto di un sistema che consenta di aprire con un pulsante, ma fino ad allora, tutto funziona. La signora Flavia non è l'unica ad avere paura: i furti nel quartiere hanno spaventato i commercianti. Che adesso non si fidano e preferiscono correre ai ripari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento