Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Villasanta / Via San Fiorano

Furti di trattori, Coldiretti accusa: "Danni per 500 mila euro"

La crisi ci riporta indietro, e si ruba un po' di tutto. Coldiretti Lodi, Milano e Monza accusa: "Rubati macchinari e gasolio per oltre 500mila euro". In Brianza coinvolti Cesano Maderno e Villasanta

VILLASANTA - Quando nei codici gli studenti di giurisprudenza sentono parlare di abigeato, si guardano attorno smarriti. Si tratta semplicemente del furto di bestiame, una fattispecie rara ai giorni nostri, ma molto comune fino a 50 anni fa.  Oggi in Italia sono in pochi ad allevare, e spesso i capi di bestiame si trovano all'interno di stalle munite di moderni sistemi di sicurezza. Anche l'agricoltura ha perso progressivamente importanza nel Belpaese.

LA NOTIZIA -  Sarà la crisi, maledetta crisi, ma dalla Coldiretti  di Milano, Lodi e Monza arriva invece la notizia che c'è qualcuno che gira per i campi e ruba trattori, gasolio e attrezzi da lavoro. E lo fa soprattutto nella fascia a nord di Milano, da ovest a est della Lombardia: un territorio che va da Castano Primo, Cuggiono e Turbigo passando per Rho e Magenta per arrivare fino a Cesano Maderno e Villasanta. I ladri agiscono di notte, e colpiscono soprattutto capannoni isolati.


MERCATI DELL'EST - Nei primi nove mesi dell'anno i malviventi hanno colpito almeno una cinquantina di volte, ma è una stima per difetto, perché spesso gli agricoltori non denunciano. Il gasolio viene riutilizzato o rivenduto, mentre i macchinari - tra cui figurano anche motozappe e tosaerba - vengono preferibilmente dirottati sui mercati dell'est. Il valore complessivo dei colpi secondo l'associazione è di circa 500mila euro. Immaginarsi un ladro che scappa in trattore, però, non ha prezzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti di trattori, Coldiretti accusa: "Danni per 500 mila euro"

MonzaToday è in caricamento