rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca

Entrano in un'azienda per rubare ma il titolare li 'becca': uno arrestato, l'altro in fuga

Insieme a un complice aveva già caricato 15 bobine di cavi di rame su un furgone aziendale

È riuscito a entrare in un'azienda e ha caricato 15 bobine di cavi di rame su un furgone, pronto a partire con la refurtiva. Ma il titolare si è accorto di tutto e ha lanciato l'allarme al 112. L'episodio è avvenuto a Rodano nei giorni scorsi.

Ad intervenire sul posto i carabinieri di Pioltello e Cernusco che hanno arrestato in flagranza per il reato di tentato furto aggravato l'uomo, un 48enne italiano pregiudicato.

Il reo insieme a un complice aveva forzato la recinzione della ditta, attiva nella produzione di componentistica industriale, e aveva caricato sul furgone il rame con l'intento di rubarlo. I carabinieri però l'hanno fermato e tratto in arresto. Il suo complice invece è riuscito a fuggire.

Sul posto è stata rinvenuta l’auto utilizzata dai malviventi e rubata a Carugate qualche ora prima. All'interno del veicolo erano presenti due trapani e due mole, anche questi rubati da un cantiere edile di Vaprio d’adda. Macchina e attrezzi sono stati sequestrati e poi restituiti ai legittimi proprietari. In corso le indagini per identificare il complice in fuga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entrano in un'azienda per rubare ma il titolare li 'becca': uno arrestato, l'altro in fuga

MonzaToday è in caricamento