Cinisello, con un trucchetto "alleggerivano" la bolletta della luce: arrestati dai carabinieri

È successo nel quartiere Sant'Eusebio di Cinisello Balsamo, sul posto i carabinieri

Immagine da archivio

La loro bolletta della luce era leggerissima. Non perché utilizzavano elettrodomestici con un'alta classe energetica, né perché avevano rinegoziato il piano tariffario. Risparmiavano perché il loro contatore era attaccato abusivamente alla linea condominiale. Pensavano di farla franca ma sono stati scoperti e arrestati dai carabinieri con l'accusa di furto aggravato. È successo nel pomeriggio di martedì 4 agosto nel quartiere Sant'Eusebio di Cinisello Balsamo, nei guai due persone: un pensionato di 70 anni già noto alla giustizia e una 50enne disoccupata (incensurata).

Tutto è iniziato quando i militari del nucleo radiomobile di Sesto, insieme ai tecnici Enel, hanno controllato i contatori del palazzo. E non ci è voluto tanto per scoprire che i due si erano allacciati abusivamente alla linea condominiale. Praticamente, secondo quanto accertato, avrebbero rubato l'energia al palazzo gonfiando in maniera spropositata le spese condominiali.

Entrambi sono stati arrestati dai militari con l'accusa di furto aggravato e ristretti ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento