Dà l’elemosina a ragazza incinta, lei la segue e le svaligia casa

La ladra, una venticinquenne di nazionalità moldava, è stata arrestata e processata per direttissima. E' stata condannata ai domiciliari nella sua roulotte

Ha approfittato della gentilezza e della solidarietà della sua vittima. L’ha tenuta d’occhio: ha visto quella porta aperta e si è infilata nell’abitazione. Perché - spiegherà il giorno dopo al giudice - “Quando si ha bisogno si fanno anche queste cose”. 

J.S., una venticinquenne nomade di nazionalità moldava, è stata arrestata giovedì scorso dai carabinieri di Lissone mentre svaligiava una casa in via Lecco a Santa Margherita. L’abitazione finita nel mirino della giovane ladra, ricostruisce il “Giornale di Monza”, che racconta la storia, era quella di una donna del posto, che soltanto pochi minuti prima le aveva dato qualche euro, incrociandola per strada. 

A dare l’allarme, sono state le due sorelle della vittima, che hanno scoperto la venticinquenne mentre rovistava nei cassetti di un armadio alla ricerca di gioielli e altri oggetti preziosi. 

Venerdì, racconta Fabio Ralli sul quotidiano, la moldava - già pregiudicata - è stata processata per direttissima dal tribunale di Monza. Davanti al giudice Elena Secchi, la giovane non ha negato le proprie responsabilità e ha anzi ammesso che la sua vittima le aveva dato l’elemosina pochi minuti prima. 

“Mi dispiace per quello che ho fatto - ha detto la venticinquenne in aula - Ma quando si ha bisogno si fanno anche queste cose”. Una difesa che, evidentemente, non ha convinto il giudice, che le ha fatto notare quanto fosse grave il suo comportamento. 

“Perché è andata a derubare una persona che l’ha aiutata? - ha sottolineato la Secchi, come riporta il "Giornale" - Questo aspetto rende ancora più grave quello che ha fatto”. Lo stesso giudice, però, a fine udienza, ha deciso di accogliere la richiesta della difesa e ha condannato la venticinquenne agli arresti domiciliari. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna, incinta e già madre di cinque figli, non potrà muoversi dalla roulotte che divide con il compagno e i bimbi. Altrimenti per lei si apriranno le porte del carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento