Spesa pazza all'Esselunga di Lissone: bergamasco arrestato

Aveva riempito il carrello di prodotti di non prima necessità per un valore di oltre 600 euro e aveva tentato di passare la barriera delle casse senza pagare

L'Esselunga di Lissone

In trasferta per fare spese pazze in Brianza.

Un bergamasco di 62 anni è stato arrestato per furto a Lissone dai carabinieri dopo essere stato pizzicato a rubare da un supermercato merce per oltre 600 euro.

Il fatto è avvenuto all'Esselunga di via Generale Giardino domenica mattina. L'uomo aveva riempito il carrello con svariati prodotti che non erano generi di prima necessità: una volta terminata la sua "spesa" ha provato a farla franca allontanandosi senza pagare.

Quando l'uomo ha superato la barriera delle casse i dipendenti hanno lanciato l'allarme e sul posto sono accorsi i carabinieri della compagnia di Desio che hanno arrestato l'uomo in flagranza di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento