Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Limbiate

Rubano biancheria intima per 500 euro: due donne arrestate

Le ladre prima di finire in manette per furto avevano già provato a svaligiare il punto vendita Oviesse. Dopo essere state scoperte però non hanno cambiato atteggiamento ma negozio. Ad arrestarle i carabinieri

Sono state colte con le mani nel sacco anzi, con i vestiti non pagati nella borsa, e anzichè cambiare atteggiamento hanno solo puntato a un altro negozio.

E' accaduto a Limbiate, all'interno del centro commerciale Carrefour, dove due donne italiane infine sono state arrestate per furto dopo aver svaligiato due diversi negozi di abbigliamento intimo presenti nella galleria.

Le signore, 29 e 34 anni, originarie di Desio e Meda, durante il loro giro di shopping nel centro commerciale sono state scoperte a rubare, una prima volta, all'interno del punto vendita Oviesse. Quando il personale si è accorto che le due avevano nascosto nelle borse numerosi capi di abbigliamento senza pagarne il corrispettivo le ladre, smascherate, di fronte alla possibilità di essere denunciate, hanno pagato la merce. Anzichè allontanarsi però sono rimaste nella galleria del centro e hanno girato per altri negozi, riuscendo a portare via da Intimissimi e Yamamay capi di abbigliamento intimo per un valore di 500 euro.

Le donne sono state sorprese dal personale addetto alla vigilanza all'uscita del centro commerciale dove ad attenderle c'erano anche i carabinieri che hanno invitato le due ad aprire le borse.

Per loro l'arresto è scattato con l'accusa di furto aggravato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano biancheria intima per 500 euro: due donne arrestate

MonzaToday è in caricamento