rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca Seregno

Tentano di rubare una Kawasaki: quattro marocchini in manette

Dopo il furto hanno nascosto il bolide in un capannone dove l'hanno trovato i carabinieri

Erano riusciti a fare sparire una potente moto Kawasaki 500: un bolide da almeno 12000 euro.

Il proprietario, un 26enne di Giussano, si era premurato di assicurarla con un grosso lucchetto. Ma i ladri – quattro marocchini, tutti cittadini stranieri tra i 20 e i 31 anni anni, erano riusciti a neutralizzare l’antifurto con una grossa cesoia. Il furto è avvenuto alle 22.30 di domenica sera.

Subito dopo il colpo i qauttro avevano nascosto la costosa due ruote in un capannone abbandonato di via Solferino, a Seregno. I ladri, tutti irregolari ad accezione di uno di loro, erano convinti di essere al sicuro. Invece, poche ore dopo si sono ritrovati a fare i conti con i carabinieri di Seregno. Dopo aver scoperto dove era nascosto il ciclomotore, quattro pattuglie hanno circondato il deposito.

Poi, otto carabinieri sono entrati dentro il capannone, e hanno scoperto dove era finita la moto. I quattro stranieri non sono riusciti a spiegare che cosa ci facesse lì la Kawasaki e sono stati arrestati per furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di rubare una Kawasaki: quattro marocchini in manette

MonzaToday è in caricamento