Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

I ladri rubano le attrezzature dall'orto solidale dei ragazzi disabili

Il furto a Monza nella notte tra martedì 25 e mercoledì 26 maggio. Oltre 3mila euro di attrezzature appena acquistate e ricevute in dono

L'orto solidale di Cederna (Immagine dal sito di Uroburo)

“Almeno 3mila euro di attrezzature nuove rubate. Ma quello che fa più male è che quegli arnesi sono fondamentali per la cura del nostro orto”.

C’è tanta amarezza nelle parole di Marcello Silvestri, consigliere e socio fondatore dell’associazione Uroburo, sodalizio monzese che si occupa delle persone con fragilità, che da anni coltiva l’orto solidale di via Riva, vicino alla chiesa di Cederna. Nella notte tra martedì 26 e mercoledì 27 maggio i ladri sono entrati nel garage dove erano stati riposti gli arnesi, e hanno fatto piazza pulita.

“Hanno portato via una motozappa nuova che ci avevano donato i giocatori del rugby – spiega Silvestri a MonzaToday -. Un generatore, due decespugliatori, un tagliaerba. Tutta attrezzatura nuova o semi nuova. I ladri hanno rubato anche un tosaerba di proprietà della parrocchia, e la bicicletta di un volontario”.

Non è la prima volta che l’orto viene preso di mira. “Questo è il terzo furto importante che subiamo – continua -. La terza denuncia che faccio. Oltre a una piccola serie di furti minori”.

Per evitare che l’associazione si trovasse nuovamente il magazzino vuoto, nei mesi scorsi il parroco di Cederna, don Giuseppe, aveva messo a disposizione dei volontari un garage di proprietà della parrocchia. Il box, vicino al centro parrocchiale e all’orto, doveva essere un posto sicuro. Ma così non è stato.

“I ladri sono entrati senza problemi – prosegue Marcello Silvetri -. Non ci sono segni di effrazione. Molto probabilmente hanno agito di notte, aiutati anche dal buio della via. La sera era passato un nostro volontario ed era tutto tranquillo”.

Silvestri spera nella generosità dei cittadini che da sempre dimostrano affetto e sostegno nei confronti di questo progetto sociale e “green” che coinvolge un gruppo di ragazzi disabili e i volontari. “Valuteremo anche la possibilità di installare telecamere di videosorveglianza – conclude -. Nel frattempo auspico un intervento: via Riva è buia. Quando installarono i nuovi pali della luce feci presente che erano troppo alti, nascosti dalle fronde degli alberi. La via la sera è poco illuminata”.

Per sostenere l’associazione consultare il sito www.uroburo-onlus.org.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ladri rubano le attrezzature dall'orto solidale dei ragazzi disabili

MonzaToday è in caricamento