Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Via Antonio Gambacorti Passerini

Scappa con i vestiti mentre è in coda alla cassa: "Dovevo fare una telefonata"

L'uomo davanti alla polizia locale, per giustificarsi, ha anche finto di essere al telefono con la farmacista per un medicinale importante per la madre

Appena prima che fosse il suo turno in cassa, mentre era in coda per

pagare, ha girato i tacchi ed è corso fuori dallo store, scappando via veloce con 250 euro di abbigliamento tra le mani.

Ad accorgersi che qualcosa non andava martedì intorno alle 12.15 a Monza, davanti all'Oviesse di via Passerini, è stato un agente viabilista della polizia locale in servizio in centro città. Senza pensarci, si è lanciato all'inseguimento del ladro ed è riuscito a bloccarlo poco più avanti, all'incrocio con via Zavattari. Qui è giunto subito anche l'addetto al controllo del negozio che ha raccontato come il ladro si fosse dato alla fuga all'improvviso, mentre attendeva il suo turno alla cassa.

Il malintenzionato ha cercato di giustificarsi dicendo di essere dovuto scappare via di fretta poichè aveva riceuto una telefonata molto importante che riguardava la madre molto malata da cui doveva correre alla svelta. Per rendere ancora più credibile la "scenetta" l'uomo, un sessantenne residente a Biassono, ha fatto finta di telefonare alla farmacista per confermare di essere appena stato contattato per andare a ritirare una bombola di ossigeno.

Dall'altro capo del telefono però non c'era nessuno così come non risultava alcuna chiamata nell'elenco dei contatti del dispositivo: per il sessantenne è scattata ua doppia denuncia per furto e per false generalità poichè il ladro ha provato a fornire agli agenti anche un falso nome per sfuggire ai guai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scappa con i vestiti mentre è in coda alla cassa: "Dovevo fare una telefonata"

MonzaToday è in caricamento