rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Stazione / Corso Milano

Ruba un pupazzo dal negozio poi prende a calci e schiaffi il commesso e scappa

Minacce e aggressione per rubare un gatto da un negozio di corso Milano. Indaga la polizia

Calci, schiaffi e minacce per un pupazzo. Insolito furto nella giornata di lunedì 13 gennaio a Monza. In un negozio di giocattoli di corso Milano un uomo - forse un po' alticcio secondo quanto riferito dai testimoni - avrebbe rubato un gatto peluche e lo avrebbe nascosto sotto la giacca. 

Il ladro era in compagnia di una donna, riconosciuta come cliente abituale del punto vendita. Insieme i due hanno percorso velocemente le corsie dello store e poi si sono diretti alla cassa dove hanno oltrepassato la barriera dell'uscita senza pagare nulla. La titolare però si è accorta che qualcosa non andava e che il giubbino dell'uomo era troppo gonfio da un lato. 

Così il commesso ha tentato di fermare i due ma l'uomo si è rifiutato di riconsegnare la merce ed è scappato via dal negozio. Poi, una volta fuori, ha lanciato il peluche in mezzo alla strada in direzione della compagna che lo aspettava vicino al McDonald's e ha minacciato il cassiere: "Se lo prendi ti stacco la testa". E ancora "Lascia il peluche a terra ormai e non ti farò niente".

Il commesso però non ha esitato e ha recuperato il pupazzo, cercando di rientrare nel negozio con la merce ma l'uomo lo ha afferrato dal camice e lo ha colpito con calci e schiaffi, strappandogli anche la tasca della divisa. 

"Mi ricordo della tua faccia e so dove lavori" ha detto il ladro prima di scappare via e correre in direzione di Largo Mazzini. Ora sull'aggressione e sul furto - trenta euro il valore della merce - indagano gli agenti della Questura di Monza. Al vaglio degli inquirenti anche le riprese delle telecamere presenti nella zona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un pupazzo dal negozio poi prende a calci e schiaffi il commesso e scappa

MonzaToday è in caricamento