Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Via Lario

Ruba un paio di scarpe e torna nello stesso negozio: minorenne riconosciuto e denunciato

Il giovane, 16 anni, è stato fermato e denunciato dalla polizia di Stato

Ha rubato un paio di scarpe e poi è tornato nello stesso negozio dopo due giorni, deciso a mettere in atto lo stesso piano. Il ladro però, un minorenne italiano, è stato riconosciuto dal personale che ha ha deciso di dare l'allarme alla Polizia di Stato.

E' successo a Monza, all'interno di un negozio di scarpe situato nella galleria del centro cmmerciale Auchan di via Lario. Da qui, lunedì mattina intorno alle 10.30, è partita la chiamata di richiesta di intervento alla centrale del commissariato di viale Romagna che ha fatto accorrere nel negozio i poliziotti che hanno denunciato per furto il sedicenne, italiano, ospite di una comunità a Nova Milanese.

Il ragazzo sabato aveva fatto capolino nel punto vendita e aveva trafugato un paio di scarpe, riuscendo a scambiare alcune vecchie scarpe da tennis che aveva nello zaino che portava con sè con un paio nuovo. Dopo aver effettuato lo scambio poi si era allontanato senza accorgersi però che l'occhio elettronico del sistema di vigilanza aveva ripreso l'intera scena.

Credendo di averla fatta franca e deciso a replicare l'impresa, il sedicenne lunedì mattina è tornato nel negozio, con lo zainetto in spalla e ai piedi le scarpe "nuove", rubate proprio lì qualche giorno prima. Il personale del punto vendita però lo ha riconosciuto subito e ha chiamato la polizia. 

Nello zaino che portava con sè i poliziotti hanno trovato un altro paio di scarpe usate che probabilmente il 16enne aveva intenzione di scambiare con uno nuovo e mettere a segno un altro furto. Questa volta però non ne ha avuto il tempo.

Il ragazzino, denunciato, è stato riaffidato al tutore e riaccompagnato in comunità. In passato il minorenne si era già reso protagonista di piccoli reati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba un paio di scarpe e torna nello stesso negozio: minorenne riconosciuto e denunciato

MonzaToday è in caricamento