Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Desio / Via Milano, 122

Rubano l'incasso delle slot del bar: tre romeni in manette

Non era la prima volta e il proprietario del bar si è accorto del furto visionando le immagini delle telecamere di sicurezza: colpito il bar "Zeta Tre" di Desio

Sono finiti in arresto con l'accusa di tentato furto aggravato e per portar via l'incasso delle slot-machine del bar "Zeta Tre" in via Milano 122 a Desio non hanno escogitato una spaccata ma si sono finti avventori con in spalla uno zaino pieno di asciugamani.

E' così che tre romeni tra i 26 e i 36 anni hanno derubato le macchinette dell'esercizio commerciale sabato nella cittadina brianzola approfittando della posizione un po' defilata in cui erano posizionate.

La loro distanza rispetto al bancone voluta per tutelare la privacy dei giocatori questa volta è servita per far agire indisturbati i ladri.

I tre romeni, 26, 28 e 36 anni, si sono posizionati alle slot machine e hanno utilizzato una chiave alterata per svuotare i dispositivi delle monete. Il piano ha permesso di non lasciare nessuna traccia sui macchinari e i soldi che a cascate cadevano negli zaini dei tre non facevano rumore perchè i malintenzionati avevano predisposto un fondo morbido piegando degli asciugamani.

Come dei normali clienti se ne sono andati con la differenza che si erano riempiti il portafogli anzichè averlo svuotato.

Le immagini delle videocamere del sistema di sorveglianza hanno permesso di ricostruire la dinamica dell'accaduto e i carabinieri di Desio hanno avviato le indagini dopo la segnalazione del titolare del bar.

Sabato sera i tre sono così finiti in manette. I ladri si sono resi responsabili del medesimo colpo ai danni dello stesso bar e con una identica dinamica anche il giorno precedente.

La banda, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, potrebbe aver agito anche in altri locali dei dintorni e sono in corso accertamenti per verificare la responsabilità dei tre uomini anche per altri furti denunciati e per episodi ancora non noti.

Al momento dell'arresto i tre sono stati pizzicati con un cacciavite di piccole dimensioni, una serie di chiavi alterate e alcuni zaini con all'interno asciugamani. 

La refurtiva portata via dai malviventi durante l'ultimo colpo è stata recuperata e riconsegnata al gestore. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano l'incasso delle slot del bar: tre romeni in manette

MonzaToday è in caricamento