Cronaca Busnago / via padre giampiero stucchi

Furto a Casatenovo, arrestate tre rom del campo di Busnago

Già condannate a sei mesi ai domiciliari le tre donne sorprese dai carabinieri dopo un inseguimento

Risiedono a Busnago due delle tre donne nomadi arrestate in flagranza di reato dai carabinieri di Merate e Casatenovo nella tarda mattinata di lunedì 11. Si tratta della 26enne Elena G. e della 58enne Carmen H., a cui si aggiunge Pilar T., 32enne di Poviglio (Reggio Emilia). Le tre donne (tutte con precedenti), come riferisce "LeccoNotizie", erano a bordo di una Fiat Punto bianca notata da carabinieri in pattuglia a Missaglia. I militari hanno seguito l'auto fino a un parcheggio in cui le donne si erano "rifugiate", evidentemente sentendosi inseguite. Ma in quel frangente i militari le hanno solo identificate e poi lasciate andare.

Poi però ai carabinieri è giunta notizia di un furto subito da una donna di 70 anni nei pressi del Conad di Casatenovo: la donna aveva lasciato la propria auto incustodita mentre riponeva il carrello e in quel momento le era stata rubata la borsa. I carabinieri hanno quindi re-intercettato la vettura delle nomadi, questa volta a Cernusco Lombardone, e l'hanno fermata dopo un altro inseguimento. Le donne erano effettivamente in possesso di tutti gli oggetti sottratti a Casatenovo alla 70enne.

Inevitabile per loro l'arresto con l'accusa di furto aggravato in concorso. Martedì mattina sono state condannate per direttissima a tre mesi, da scontare ai domiciliari nel campo rom di Busnago.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto a Casatenovo, arrestate tre rom del campo di Busnago

MonzaToday è in caricamento