Tira un calcio a una finestra e si introduce all’interno di un ufficio: ladro arrestato

In manette a Monza, in via Tosi, è finito un 33enne albanese sorpreso da due carabinieri impegnati in un servizio in borghese

L'arresto a Monza

Ha tirato un calcio violento a una finestra senza preoccuparsi nemmeno se qualcuno lo stesse guardando ed è entrato all’interno di un ufficio dove ha rubato tutto quello che ha trovato. Fuori però, ad aspettarlo, il malvivente ha trovato i carabinieri.

Due militari impegnati in un servizio di controllo in borghese infatti, l’altra sera, passando per via Tosi nel capoluogo brianzolo, hanno notato il malvivente e hanno deciso di aspettare che uscisse con il bottino per arrestarlo. Dopo essere riuscito a trovare nell'ufficio un portafoglio contenente 30 euro, un bancomat, alcuni documenti di proprietà di un dirigente di azienda e il telecomando della vettura intestata alla ditta, il malfattore è uscito allo scoperto.

Mentre tutta la refurtiva è stata consegnata al legittimo proprietario il ladro, un 33enne albanese con precedenti alle spalle per reati predatori, è stato arrestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

Torna su
MonzaToday è in caricamento