Gattino bloccato su un palo della luce: polizia locale e vigili del fuoco lo salvano

L'intervento in via Ramazzotti giovedì mattina. "Carletto" ora è ospite dell'Enpa in attesa di adozione

Un miagolio flebile ma insistente giovedì mattina ha allarmato i residenti di via Ramazzotti che hanno chiesto l'intervento della polizia locale per aiutare un gattino.

Tutto è accaduto intorno alle 10 di mattina all'altezza del civico 28 dove, tra i rami folti di alcune piante, si sentiva un miagolio ininterrotto segnale che un gattino era in pericolo. Carlo, un agente della polizia locale in servizio, ha immediatamente iniziato a cercare l'animale nell'area ma a terra e tra i rami non c'era nessuna traccia del micio. Guardando meglio poi, in cima a un palo della luce, l'agente ha scorto gli occhi sbarrati e impauriti dell'animale bloccato nel vuoto.

salvataggio-2

La polizia locale ha dapprima tentato di raggiungere il micio con una scala messa a disposizione da parte dei residenti e poi ha chiesto l'intervento dei vigili del fuoco. I pompieri del distaccamento di Monza sono intervenuti con un'autoscala che in poco tempo ha raggiunto l'altezza a cui si trovava il micio e ha portato in salvo l'animale. 

Il gattino che non ha un padrone ed era il micio "di tutti" del quartiere è stato ribattezzato "Carletto" dal nome dell'agente che per primo lo ha trovato e ora si trova al rifiugio dell'Enpa in attesa di adozione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento