rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Villa Reale / Via Tomaso Grossi

Giornata della memoria, testimonianza in consiglio provinciale

Sarà l'ingegner Vittorio Bellini, deportato in vari lager durante la Seconda Guerra Mondiale, a parlare e raccontare la sua storia durante il consiglio provinciale del 26 gennaio

Consiglio provinciale con un ospite d'eccezione, domani pomeriggio, per la giornata della memoria. Nell'anniversario dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz interverrà Vittorio Bellini, deportato a Unterlus e in altri campi di concentramento.

L'appuntamento è per le cinque di pomeriggio del 26 gennaio in via Grossi, presso la sede della provincia di Monza e Brianza, quando Bellini racconterà pubblicamente la sua storia. Angelo De Biasio, presidente dell'assise, spiega: "La giornata della memoria e quella del ricordo mantengono vivi in tutti noi gli orrori di due enormi tragedie umane".

"Anche quest'anno una eccezionale testimonianza diretta - aggiungono Allevi e l'assessore alla cultura Elli - per un momento di riflessione e approfondimento di eventi che hanno tragicamente segnato il secolo passato".

Vittorio Bellini è nato a Monza nel 1917, il padre era un commerciante di colori. Studia ingegneria e si appassiona alla pittura. Rientrato nell'agosto 1945 dopo la deportazione a Unterlus e in altri lager, inizia a promuovere la conoscenza dell'Olocausto. Per tutta la vita alterna la sua professione di ingegnere alla pratica artistica.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della memoria, testimonianza in consiglio provinciale

MonzaToday è in caricamento