Anche la Provincia di Monza e Brianza sceglie di dire no alla violenza contro le donne

Un drappo rosso fuori dalla sede istituzionale di via Grossi a Monza per lanciare un messaggio chiaro contro la violenza di genere in occasione del 25 novembre 2014

Per dare un segnale forte contro la violenza sulle donne insieme a tutti gli altri partner istituzionali della Brianza che partecipano alla rete Artemide, costituita nel 2010 per realizzare un sistema territoriale MB a sostegno delle donne vittime di violenza familiare, anche fuori dalla sede istituzionale della Provincia di Monza e Brianza il 25 novembre ci sarà un drappo rosso.

La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne è stata istituita nel 1999 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e il telo rosso è diventato il simbolo della lotta contro la violenza di genere.

Si tratta di una battaglia che il territorio di Monza e Brianza combatte ogni giorni anche grazie alla rete Artemide a cui, oltre alla Provincia, hanno aderito i 5 Ambiti Territoriali, l’ASL Monza e Brianza, l’Azienda Ospedaliera di Desio – Vimercate, l’Azienda Ospedaliera San Gerardo di Monza, il CADOM, la Procura della Repubblica, le Forze dell’Ordine, i soggetti del Privato sociale e la Prefettura di Monza.

“Le istituzioni a tutti i livelli si schierano contro la violenza sulle donne – spiega il Presidente Gigi Ponti – E’ necessario, tuttavia, andare oltre le parole e fare prevenzione in concreto: il lavoro di squadra nato in questi anni in Brianza va proprio in questa direzione, offrendo strumenti e professionalità in grado di riconoscere fin da subito potenziali situazioni di pericolo: un servizio, questo, da valorizzare e divulgare il più possibile affinchè davanti alla violenza nessuna donna si senta sola”.

L’iniziativa è promossa nell’ambito del progetto Diade - Deployment of Intervention Against Domestic ViolEnce per valorizzare la condivisione di intenti e obiettivi di tutti i soggetti impegnati a realizzare congiuntamente azioni di prevenzione e contrasto alla violenza di genere.

Grazie al finanziamento regionale è stato possibile incrementare l’offerta qualificata di assistenza alle donne e di formazione e sostegno agli operatori che per qualsiasi motivo dovessero incontrare una donna in difficoltà.

Un Centro antiviolenza CADOM è stato aperto nel Comune di Brugherio via Oberdan n.83 (Orari di apertura: Martedì 9,30-12,30 Venerdì 14,30-17,30 Tel. 039 2840006 email info@cadom.it) ed è stato attivato il servizio di consulenza sia agli operatori dei centri antiviolenza sia agli operatori dei Servizi sociali

Leggi qui tutte le iniziative che nei singoli comuni del territorio sono state organizzate in occasione del 25 novembre 2014.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento