Giovani musulmani nel registro delle associazioni: il comune da l’ok

L'amministrazione ha ratificato l'ingresso de I Giovani Musulmani d'Italia nel registro delle associazioni monzese. L'obiettivo è favorire l'integrazione attraverso un contratto più stretto con il territorio

Il Comune di Monza

MONZA - Con una determina dirigenziale il Comune di Monza ha acconsentito all’ingresso dell’associazione  Giovani Musulmani d’Italia nel registro delle associazioni monzese. La richiesta di iscrizione è stata avanzata dal presidente stesso Amr Hussein, specificando che l’associazione, costituita con atto datato 6 giugno 2005, sede legale in Milano in viale Monza 50, ha la sede operativa a Monza nei locali dell’ex circoscrizione 2 di Via Michelangelo Buonarroti 115.

“L’ appartenenza a due culture, quella di origine e quella in cui la gran parte di essi è cresciuta, viene sostenuta come valore aggiunto – dice la determina-. I giovani soci fondatori ritengono che possa essere utile lavorare tra pari, soprattutto nella fase iniziale dove lo spaesamento può creare problemi a scuola, in famiglia, per strada, nei luoghi pubblici. Sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’integrazione attraverso iniziative, incontri periodici, dibattiti, laboratori di vario genere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento