Cronaca Meda

Pina, partita per dimenticare la morte della figlia e uccisa dai terroristi

Il dramma della settantaduenne di Meda uccisa nell'assalto al museo del Bardo di Tunisi. Era partita, insieme al marito, per ricominciare a vivere dopo la morte di sua figlia

Doveva essere una settimana senza pensieri. Sette giorni da soli, lei e lui, per provare a mettere alle spalle un dolore incancellabile. Una sorta di punto fermo dal quale ripartire. E invece tutto si è trasformato in una nuova tragedia. In un nuovo, insopportabile e inaccettabile, dramma senza ancora un perché. 

Erano partiti insieme da Meda Giuseppina Biella e Sergio Senzani. Avevano lasciato il porto di Savona due giorni fa a bordo della loro nave di crociera. Una tappa a Palermo, poi la Tunisia. Sosta nella capitale e visita guidata al museo del Bardo. 

Quel museo nel quale Giuseppina, settantadue anni e conosciuta da tutti come "Pinuaccia", non è mai neanche entrata. I colpi dei Kalashnikov dei terroristi, che poi avrebbero fatto un'altra ventina di vittime, l'hanno colpita e uccisa mentre era ancora sul pullman. Mentre era ancora seduta accanto a suo marito, che non ha potuto far nulla se non assistere impotente all'ennesimo strazio della loro vita insieme. 

Perché Giuseppina e Sergio su quella nave salpata da Savona si erano imbarcati per provare a riprendere in mano la loro vita insieme. Una vita diventata difficile dopo la morte, nel 1999, di Sabrina: la loro figlia scomparsa a soli ventisette anni.  

Quella "mazzata" marito e moglie, entrambi originari di Desio, l'avevano affrontata con dignità e orgoglio. Così come avevano affrontato l'ultimo anno, fatto di operazioni e problemi di salute. Ma il dramma li aveva segnati, colpiti. Tanto che i due avevano deciso di chiudere la salumeria di corso Italia, proprio sotto casa loro, che per anni li aveva resi "famosi" in tutta Meda. 

La stessa Meda che adesso piange una morte senza ancora un perché. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pina, partita per dimenticare la morte della figlia e uccisa dai terroristi

MonzaToday è in caricamento