menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eugenia e Giancarlo sposi: all'hospice un sì carico di emozione

Eugenia dal letto dell'hospice di Giussano ha promesso eterno amore al suo compagno di vita. La cerimonia è stata organizzata in poche ore

Si sono tenuti stretti mano nella mano per tutto il tempo della cerimonia. Lei, emozionata, per prima gli ha chiesto di stringerle forte quella mano che l’ha sempre accompagnata. E che nel giorno del fatidico sì, pronunciato in uno dei momenti più difficili della sua vita, continua a darle forza e coraggio.

Un sì circondata dall'affetto dei suoi cari

Un sì carico di emozione e di commozione quello che è stato pronunciato lunedì 22 marzo all’Hospice di Giussano. A promettersi eterno amore Eugenia Cason, 66 anni di Carate Brianza, e il suo compagno Giancarlo Casiraghi. Lei nel suo letto, con il sorriso e quell’emozione che si prova quando ci si sposa. Lui, al suo fianco, altrettanto emozionato. Attorno il dottor Matteo Beretta, primario del reparto, due amiche della sposa che hanno fatto da testimoni, e Samuele il figlio di Eugenia. A officiare la cerimonia la funzionaria dell’Ufficio anagrafe del Comune di Giussano Paola Arrigoni, affiancata dal collega Marco Casati nella duplice veste di dirigente comunale e di volontario di Arca, l'associazione di volontariato che opera all’interno dell’hospice brianzolo.

La sposa emozionata stringe la mano del compagno

“La mattina Giancarlo si è presentato in Comune e ci ha annunciato la volontà di poter sposare la sua Eugenia – racconta Casati -. Abbiamo organizzato tutto velocemente, e anche grazie al supporto dei volontari di Arca abbiamo allestito una cerimonia semplice e intensa”. Eugenia con un filo di trucco e il bouquet. Alcuni mazzi di fiori per colorare, la stanza, alcuni doni e poi la classica torta: semplice con due cuori. Dopo il sì il bacio e poi il taglio della torta e la gioia di avere coronato il sogno di un amore che dura da tantissimi anni. “Non è la prima volta che in hospice vengono celebrati matrimoni – aggiunge Casati -. Ma questa volta è stato differente. Purtroppo a causa della pandemia i volontari non possono prestare servizio in reparto, ma il loro cuore è sempre al fianco degli ospiti e dei loro familiari. Anche questa volta: i volontari hanno preparato doni, fiori e la torta e anche se non hanno potuto assistere alla cerimonia erano al fianco di Eugenia e di Giancarlo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Besana Brianza, in coda per il vaccino c'è Maurizio Vandelli

Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Coronavirus

Per la Lombardia sarà l'ultima settimana in zona arancione?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento