Formula 1, Ecclestone choc: "Gran Premio di Monza a rischio"

In un'intervista a Panorama il patron del circus parla del circuito brianzolo. E non sono buone notizie. E sull'inchiesta della Procura: "Non ho ricevuto nulla dai magistrati"

Gran premio di Monza a rischio? (Ap/Monza Today)

MONZA - Bernie Ecclestone choc su Monza. Gran Premio a rischio per il circuito brianzolo? A giudicare dalle dichiarazioni c'è più di qualche ragione per stare all'erta.

 "Presto il calendario delle gare di Formula 1 subirà cambiamenti, che potrebbero far perdere un paio di corse all'Europa - ha affermato Ecclestone  in un'intervista a Panorama in edicola domani di cui è stata diffusa un'anticipazione. 

"Se dovessimo rinunciare a Monza, e dico se, perché nessuna decisione è stata presa, sarebbe solo per motivi economici. Certo - prosegue - la qualità del circuito e l'organizzazione potrebbero essere migliori ma, ripeto, non è quello il punto cruciale".

Ecclestone nell'intervista a Panorama parla anche del suo coinvolgimento, non da indagato, nell'inchiesta giudiziaria per una presunta evasione fiscale su Enrico Ferrari, già a capo del circuito di Monza. "Non ho ricevuto alcuna richiesta di chiarimento dai magistrati italiani. Tutti i nostri registri sono a loro disposizione"

Infine, alla domanda se lascerà la Formula 1, risponde: "Non sono più il padrone della baracca. Potrei lasciare in qualsiasi momento, se gli azionisti lo decidessero o se io capissi che non mi diverto più". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla questione è poi intervenuto il monzese Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Pirellone. Romeo ha dichiarato che le parole di Ecclestone non lo sorprendono ("E' da mesi che ripete lo stesso messaggio, non ha fatto altro che ribadirlo") e ha attaccato "l'attuale governance di Sias e Aci Milano" che, a suo dire, "non ha ancora compreso il pericolo". Romeo ha chiesto un "cambio di passo da parte di chi si trova ai vertici contemporaneamente di Aci Milano e Sias", riferendosi a Carlo Edoardo Valli: "Si deve dare una mossa altrimenti si faccia da parte", ha concluso l'esponente leghista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento