Cronaca

"Tratta sicura" sui treni venti guardie armate per garantire la sicurezza dei pendolari

Il progetto sperimentale è stato avviato sulla tratta Bergamo-Milano che tocca anche la Brianza. L'assessore Sorte: "Nessun aumento per i biglietti"

Venti guardie giurate armate per garatire più sicurezza a bordo dei treni e nessun aumento del biglietto in vista.

E' partito martedì mattina sui 104 treni giornalieri delle tratte Milano-Bergamo via Treviglio e Bergamo-Treviglio il progetto sperimentale "Tratta sicura".

"Per un mese - ha spiegato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilita', Alessandro Sorte - su queste linee saranno in servizio 20 guardie giurate armate. Saranno impegnate in 9 squadre piu' una di riserva e riusciranno a coprire il 75 per cento delle corse quotidiane. Allo stesso tempo saranno potenziate anche le squadre anti evasione che accompagneranno le guardie armate. Ricordo anche che non e' previsto alcun aumento del biglietto per questo progetto sperimentale".

Le guardie armate saliranno sul primo treno in partenza da Milano alle 5.40 e il servizio sarà garantito fino alle 22.10. Da Bergamo invece il primo convoglio presidiato e' quello delle 6.02, l'ultimo quello delle 23. I treni della tratta transitano anche dalla Brianza attraverso Carnate.

"Se anche questa seconda fase - ha aggiunto Sorte - dara' i risultati sperati e che chi usa il treno per andare a scuola o al lavoro ci chiede, pensiamo di poter fare ancora di piu' mettendo in campo, nel prossimo anno, un Piano straordinario per la sicurezza sui treni con l'impiego di circo 250-300 guardie armate" ha aggiunto Sorte.

La settimana scorsa grazie alla collaborazione tra Trenord e la Polizia di Stato è stata inaugurata la prima "Panic Room", una carrozza a bordo dei treni con telecamere e safety botton per comunicare in tempo reale con il personale di bordo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tratta sicura" sui treni venti guardie armate per garantire la sicurezza dei pendolari

MonzaToday è in caricamento