rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Libertà

Il riscaldamento non funziona, chiude la sala studio del centro civico

Succede a Monza a LibertHub. Il bar all'interno del centro ha riaperto, ma le temperature salgono solo grazie alle stufette

Gli studenti del quartiere Libertà di Monza hanno dovuto cambiare le loro abitudini. La sala studio del centro civico LibertHub è stata chiusa: l'impianto di riscaldamento del centro civico comunale ha problemi.

Un guasto che ormai prosegue da diverse settimane, ma con l'abbassamento delle temperature studiare in quei locali è diventato molto difficile. Nella giornata di venerdì 10 dicembre aveva chiuso anche il Civico 144, il bar all'interno del centro del Comune gestito dall'omonima cooperativa.

"Era impossibile lavorare - spiega Aldo Simone, il presidente della cooperativa -. Si raggiungevano a malapena i 16 gradi, malgrado avessimo acceso diverse stufette. Dobbiamo salvaguardare la salute dei nostri dipendenti". 

Poi ieri il bar, molto frequentato anche dai residenti del rione e diventato punto di ritrovo per molte persone della zona, ha riaperto. "C'è una perdita ma l'intervento non è semplice - prosegue Simone -. Il riscaldamento è stato riattivato, ma solo a regime ridotto. Accendiamo ugualmente le stufette, giusto il tempo di permettere all'ambiente di raggiungere almeno la temperatura di 18 gradi. Noi abbiamo riaperto, ma al piano interrato il problema del freddo persiste, e le stanze sono chiuse".

Nelle ultime settimane anche il teatro Manzoni ha avuto problemi di riscaldamento. Diversi spettatori si sono lamentati e hanno segnalato sui gruppi social di Monza la necessità di indossare il cappotto durante tutta la durata della rappresentazione. Mentre venerdì è stato annullato lo spettacolo di Natale dei ragazzi della scuola media Bonatti, proprio per il malfunzionamento del sistema di riscaldamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il riscaldamento non funziona, chiude la sala studio del centro civico

MonzaToday è in caricamento