Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Cesano Maderno

Due immobili sequestrati alla mafia nelle mani del comune al servizio della comunità

A Cesano Maderno un appartamento e una villa confiscati alla criminalità organizzata serviranno a contrastare l'emergenza abitativa e a promuovere progetti di integrazione in tema di disabilità

Due immobili confiscati alla mafia al servizio della comunità. Sono stati affidati al patimonio comunale le proprietà di via Della Liberazione 6 e di via Verbano 1/B sequestrati alla criminalità organizzata a Cesano Maderno.

Il Sindaco Maurilio Longhin aveva ricevuto la notizia già lunedì scorso e si era in attesa della documentazione che ne formalizzasse l’assegnazione; l’ultimo passaggio sarà la consegna delle chiavi.

L’immobile di via Della Liberazione, un appartamento di due locali con box, andrà ad ampliare il patrimonio dell’ambito del piano di zona di Desio destinato all’emergenza abitativa. Lo stabile di via Verbano a Molinello, una villa con giardino e piscina, sarà destinata al potenziamento di spazi e servizi finalizzati all’integrazione sociale delle persone con disabilità; finalità che arricchiscono l’offerta di strutture e servizi per le fasce più fragili.

Il Comune attendeva questa decisione con fiducia: l’iter è stato seguito passo passo dal Sindaco Maurilio Longhin, dall’assessora all’Emergenza Abitativa e ai Beni Confiscati, Simona Buraschi, e dal consigliere Marco Violato, delegato a rappresentare Cesano Maderno nel coordinamento Brianza Sicura.

“È sempre motivo di soddisfazione - spiega il Sindaco Longhin - quando si riesce a trasformare qualcosa di profondamente negativo in un’opportunità positiva per la collettività, soprattutto se questo risultato va a vantaggio delle persone bisognose e fragili. È un messaggio di speranza e una possibilità concreta di cambiare le cose, anche quelle che sembrano immutabili, e di vedere trionfare la legalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due immobili sequestrati alla mafia nelle mani del comune al servizio della comunità

MonzaToday è in caricamento