Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca San Gerardo / Via Giambattista Pergolesi, 33

Taglio del nastro al San Gerardo, inaugurate le nuove sale di Emodinamica

"Questa nuova struttura che inauguriamo oggi è l’ulteriore conferma dell’eccellenza della nostra sanità" ha detto il Vice Presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, presente all’inaugurazione

Sono state inaugurate all'ospedale San Gerardo di Monza le nuove sale di Emodinamica. Il taglio del nastro ha coinvolto le sale nel settore D realizzate nell’ambito dell’intervento di ristrutturazione da ILSPA in qualità di Stazione Appaltante e dal concessionario.

L’Emodinamica della ASST di Monza, inaugurata trent'anni fa quando qui venivano eseguite solo diagnosi invasive in pazienti con malattia coronarica o con malattia delle valvole cardiache, oggi, grazie alla nascita della nuova Unità Operativa Complessa di Emodinamica, è salita ai primi posti per casi diagnostici e interventi di angioplastica nell’infarto del miocardio eseguiti in Lombardia e sicuramente al primo posto per interventi in urgenza nell’infarto miocardico acuto.

“La nuova struttura di Emodinamica – ha detto Matteo Stocco, Direttore Generale della ASST di Monza - consente un avvicinamento strategico alla zona di emergenza/urgenza in quanto posto al di sopra della Medicina d’Urgenza, adiacente ai reparti di Rianimazione e al blocco Angiografico. Per far fronte al costante aumento della domanda di prestazioni interventistiche anche in urgenza/emergenza, è stato già avviato da qualche anno un esclusivo servizio di pronta disponibilità notturna e festiva autonomo, in grado di garantire qualsiasi tipologia di intervento 24 ore su 24: è anche per questo motivo che il San Gerardo di Monza è stato inserito nella Rete Regionale Trauma come Centro Trauma ad Alta Specialità (CTS)”.

Nel 2017 sono state eseguite 2404 procedure, 2301 coronarografie, 1316 angioplastiche, 456 procedure in urgenza e 338 angioplastiche primarie per infarto miocardico acuto.

“Abbiamo finora trattato circa 200 pazienti in arresto cardio-circolatorio – conferma il dott. Virgilio Colombo, Direttore dell’Uoc di Emodinamica – che potremmo definire moribondi. Sono stati portati in sala con cuore fermo, sostenuti da una circolazione extracorporea. Questi interventi, eseguiti in situazioni cliniche estreme con una mortalità che sarebbe del 100%, portano ad una sorprendente sopravvivenza del 40%”.

“Il sistema sanitario lombardo, oltre ad avere i conti in pareggio, è ai vertici dell’eccellenza nazionale e internazionale e questa nuova struttura che inauguriamo oggi è l’ulteriore conferma dell’eccellenza della nostra sanità - ha aggiunto il Vice Presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala, presente all’inaugurazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio del nastro al San Gerardo, inaugurate le nuove sale di Emodinamica

MonzaToday è in caricamento