Inaugurazione tunnel di viale Lombardia, sollievo per gli artigiani

Da domani, eliminato un imbuto che frenava spostamenti e attività produttive. Troppo alti tempi e costi sostenuti da residenti e pmi. Le preoccupazioni degli artigiani per le sorti di Pedemontana.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Monza, 2 aprile 2013 - "" Domani, con l'apertura del tunnel di viale Lombardia a Monza, verrà eliminato un imbuto che per decenni ha frenato spostamenti e sviluppo economico, ma anche un cantiere che ha pesantemente messo in crisi le attività produttive della zona e la vita quotidiana di centinaia di residenti."
 

Il presidente dell'Unione artigiani di Monza e Brianza, Walter Mariani, esprime soddisfazione, ma anche parecchio rammarico per la durata e i costi diretti (320 milioni di euro) e indiretti (non quantificabili, ma certamente altissimi) , che ha comportato la realizzazione del tunnel di viale Lombardia, che da oggi separerà il traffico autostradale da quello urbano.

Un'opera che permetterà a un flusso veicolare di 100mila mezzi al giorno, di cui il 20% pesante, di viaggiare in galleria, liberando la superficie dagli ingorghi di traffico e smog che per decenni hanno gravemente penalizzato la viabilità nord-sud sulla direttrice Milano-Lecco e la qualità della vita di diversi quartieri residenziali.

Tre corsie per senso di marcia, banchine laterali, 13 piazzole di emergenza collegate con scale alla superficie, pannelli fonoassorbenti e asfalto drenante.
 

"A lavori ultimati - sottolinea Mariani - occorre rimarcare le lungaggini e il prezzo altissimo sostenuto da tutti coloro i quali nel frattempo hanno subito l'insostenibile peso del cantiere, capace di paralizzare spesso ogni tipo di attività attigua. L'opera era necessaria e vitale, ma è costata davvero troppo, un esempio che dovrebbe insegnare molto alle tante altre opere in cantiere, prima fra tutte Pedemontana pericolosamente messa a repentaglio e che desta profonda preoccupazione fra gli artigiani brianzoli. L'auspicio è che con l'apertura definitiva delle gallerie di viale Lombardia si rivitalizzino tutte le attività e si possa dire davvero che siamo usciti dal tunnel".
 

Importanti gli interventi di riqualificazione dei circa 4 ettari di area di superficie, che Anas provvederà a piantumare, realizzando piste ciclabili e passeggiate, per un nuovo parco cittadino.

Torna su
MonzaToday è in caricamento