Incendio autofficina ad Arcore, distrutti dal fuoco due furgoni: indagini in corso

E' successo nella serata di mercoledì in via Grasmci

L'incendio (Foto Bennati/MonzaToday)

Due furgoni distrutti dalle fiamme e un rogo improvviso divampato nella serata di mercoledì. E' questo il primo bilancio dell'incendio che intorno alle 23.30 del 15 novembre ha richiamato ad Arcore, in via Gramsci, due mezzi dei vigili del fuoco da Monza e l'autobotte da Vimercate insieme ai carabinieri.

Il fuoco ha avvolto i due mezzi posteggiati davanti all'autofficina, all'interno della proprietà situata nella zona industriale della cittadina. Nell'incendio è stata danneggiata anche una tubatura del gas che corre lungo la parete della struttura e sul posto è intervenuta immediatamente l'azienda che si occupa del servizio per il ripristino. Per fortuna l'immediato arrivo dei pompieri ha scongiurato conseguenze ben più gravi perchè il fuoco si stava già dirigendo verso l'interno del capannone dove i danni si sono limitati a pochi vetri rotti.

Video | Incendio ad Arcore

vid-17-8

I due furgoni invece sono andati completamente distrutti: le cause all'origine del rogo al momento sono in via di accertamento e non è esclusa nessuna ipotesi, nemmeno la possibilità che si sia trattato di un fatto accidentale. I militari hanno avviato le indagini e sono stati acquisiti i filmati di videosorveglianza dell'area. Indagini in corso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento