menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vettura data alle fiamme

La vettura data alle fiamme

Furti e un'auto incendiata per gioco in una notte di follia: due 15enni arrestati

A Lissone

Atti vandalici, furti a bordo di auto in sosta e un veicolo dato alle fiamme. Una notte di follia per due ragazzini 15enni che ora sono stati fermati dai carabinieri e si trovano in comunità e un risveglio amaro per i proprietari dei mezzi che la mattina seguente si sono recati presso il comando dell'Arma di Lissone per sporgere denuncia.

E' successo a fine marzo ed è subito sembrato chiaro agli inquirenti che tra i vari episodi potesse esserci una correlazione. E dietro gli atti vandalici e l'incendio doloso appiccato a un'utilitaria nel parcheggio della stazione è apparsa la mano di due minorenni ritenuti ora i presunti autori. 

Vandalismi e auto incendiata

I due - entrambi 15enni -  sono stati arrestati su ordine del GIP del Tribunale per i Minori di Milano dai carabinieri della compagnia di Desio. Dovranno rispondere di furto su auto, danneggiamento e incendio di un’autovettura.

Quando i militari sono intervenuti in seguito al rogo in stazione, l'utilitaria era ancora avvolta dalle fiamme. E probabilmente i due ragazzini si erano da poco allontanati lasciando dietro di sé, nelle vie circostanti, una scia di furti e vandalismi. Le indagini grazie alle immagini riprese dalle telecamere sparse sul territorio hanno permesso di identificare i due minorenni che ora si trovano in due diverse comunità di recupero in Lombardia. Dietro il gesto, secondo quanto reso noto dall'Arma non ci sarebbe nessuna vendetta personale da parte dei giovani presunti autori, ma solo "un’ingiustificata volontá di commettere atti vandalici".

auto incendiata lissone ragazzini vandali-2

Educazione alla legalità: i carabinieri incontrano i ragazzi

Educazione alla legalità e al rispetto delle regole comuni. Questi i temi che i militari dell'Arma non solo a Lissone ma in tutta la Brianza da tempo promuovono durante incontri organizzati con studenti e ragazzi delle scuole secondarie. Un dialogo importante per sensibilizzare i giovani al rispetto della legge, ai valori della convivenza e sul corretto utilizzo dei social network.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento