Cronaca Limbiate / Via 20 Settembre

Cospargono di benzina il custode e lo accoltellano: poi bruciano tutto

Dalle prime indagini sembra evidente che il rogo al deposito di rifiuti speciali di Limbiate, di proprietà della Ddb srl, sia stato doloso. Ritrovate sei taniche di benzina e numerose molotov

Né un caso, né una tragica fatalità. Ma un raid organizzato nei minimi dettagli e, purtroppo per i titolari dell’azienda, perfettamente riuscito. 

Assume sempre di più i contorni di un atto doloso, l’incendio che nella notte tra martedì e mercoledì ha distrutto il deposito della “Ddb Energia”, l’azienda di Lissone che da trenta anni si occupa della raccolta differenziati dei rifiuti. 

Sul posto, quasi raso al suolo dalle fiamme, sarebbero state ritrovate sei taniche di benzina e numerose bottiglie molotov. Ma non solo. A certificare che si è trattato di un vero e proprio attentato è l’aggressione ai danni di uno dei custodi, che è stato prima cosparso di benzina e poi accoltellato a un braccio dai piromani. 

Per domare le fiamme, divampate poco dopo le due di martedì notte, sono dovuti intervenire dieci automezzi dei vigili del fuoco da Seregno, Desio, Carate Brianza, Lazzate, Monza, Rho e Milano, che hanno lavorato fino alla tarda mattinata di mercoledì. 

“È un duro colpo – ha commentato il titolare Tommaso De Bellis al Corriere della Sera — . Il capannone è andato completamente distrutto. Le fiamme hanno reso i muri pericolanti e saremo costretti ad abbatterlo. Non abbiamo idea di chi possa aver voluto danneggiarci. Lavorare bene non è certo un reato”. 

La paura, ormai sembra scongiurata, è che le fiamme possano aver liberato nell’aria fumi tossici dei rifiuti speciali che erano stoccati nell’impianto, di quasi duemila metri quadrati. 

Un impianto di cui praticamente non resta più nulla. Sui presunti piromani e sul loro movente indagano i carabinieri della compagnia di Desio, che hanno ascoltato il custode ferito e i titolati della ditta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cospargono di benzina il custode e lo accoltellano: poi bruciano tutto

MonzaToday è in caricamento