Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Crespi d'Adda, incendio nel villaggio ottocentesco

Giovedì mattina è andato alle fiamme un capannone di 200mq. Ignote le cause del rogo che ha colpito il sito patrimonio dell'Unesco

Le fiamme sono divampate apparentemente dal nulla giovedì mattina e in pochissimo tempo hanno divorato circa 200mq di un capannone del villaggio ottocentesco di Crespi d’Adda.

Ancora ignota l’origine dell’incendio che potrebbe anche non essere stato un incidente ma un gesto doloso o una bravata.

Intorno alle 7 del mattino dal complesso ha cominciato a uscire una scia di fumo e sul posto sono intervenuti immediatamente i vigili del fuoco.

Il capannone andato alle fiamme era vuoto.

Dopo tre ore di lavoro il rogo si è spento ma sull’episodio si continua a indagare.

Il villaggio operaio di Crespi d’Adda è patrimonio dell’Unesco e da poco era stato acquistato dal gruppo Percassi che, insieme al patron dell’Atalanta, a gennaio ha in progetto di iniziare dei lavori di riqualificazione del sito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crespi d'Adda, incendio nel villaggio ottocentesco

MonzaToday è in caricamento