Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Lentate sul Seveso / Via Don Carlo Gnocchi

Lentate, operaio precipita nel cantiere della caserma, è gravissimo

È successo nel pomeriggio di martedì, sul posto il 118 e le forze dell'ordine

È stato accompagnato in codice rosso al pronto soccorso del San Gerardo di Monza l'uomo di 61 anni che nel pomeriggio di martedì 26 febbraio è rimasto gravemente ferito in seguito a un incidente sul lavoro in via Don Gnocchi a Lentate sul Seveso.

Tutto è accaduto un attimo prima delle 16,30 all'interno del cantiere nell’area dell’ex parco militare di Camnago dove verrà realizzata la nuova caserma della guardia di finanza. Secondo una prima ricostruzione sembra che l'uomo, dipendente della Scg Impianti di Acerra (Napoli), fosse sul tetto della struttura quando avrebbe perso l'equilibrio cadendo nel vuoto: un volo terribile di circa sei metri. 

Le sue condizioni sono subito apparse disperate, tanto che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto un'ambulanza e un'automedica in codice rosso. L'uomo è stato medicato e accompagnato a sirene spiegate al pronto soccorso. Secondo quanto trapelato avrebbe riportato una grave trauma cranico e sarebbe in pericolo di vita.

Per i rilievi che determineranno quanto accaduto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Seregno, gli agenti della polizia locale di Desio e il personale dell'Ats Brianza di Desio.

Aggiornamento: l'uomo è morto

Incidenti sul lavoro: tre in poche ore

È il terzo grave incidente sul lavoro avvenuto in Brianza in poche ore. Il primo, mortale, era avvenuto nel pomeriggio di lunedì a Desio: durante uno scavo per la conduttura fognaria una parete laterale aveva ceduto e un operaio era stato travolto da una montagna di terra. Nel primo pomeriggio di mercoledì un altro operaio, invece, era precipitato al suolo in un cantiere di Meda, anche lui è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lentate, operaio precipita nel cantiere della caserma, è gravissimo

MonzaToday è in caricamento