Incidente a Nova Milanese, morta catechista 65enne: 31enne si avvale della facoltà di non rispondere

E' accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso ma in carcere si è avvalso della facoltà di non rispondere

L'incidente lunedì sera

Ha centrato un’auto con a bordo due donne lunedì sera a Nova Milanese, fuggendo in contromano lungo via Matteotti per evitare un posto di blocco.

Con la patente ritirata a tempo indeterminato e alle spalle un arresto per droga, il 31enne si è macchiato così dell’omicidio di Angela D’Aversa, 65 anni, ex insegnante e catechista.

L’uomo è accusato di omissione di soccorso e omicidio colposo: è stato arrestato ma in carcere, sottoposto all’interrogatorio dei magistrati, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Si attendono i risultati del test tossicologico a cui è stato sottoposto dopo il tragico incidente.

Il legale dell'uomo ha avanzato la richiesta che il suo assistito possa essere rimesso in libertà ma sulla possibilità di mantenere l’attuale misura cautelare in carcere o optare per una alternativa si pronuncerà il gip Giovanni Gerosa.

I funerali di Angela D’Aversa si terranno sabato a Nova Milanese alle 10 nella chiesa Beata Vergine Assunta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento