Incidente a Lentate sul Seveso, ciclisti falciati da un'auto sulla provinciale: un morto

È successo nella mattinata di domenica. Per uno dei ciclisti feriti non c'è stato nulla da fare

Immagine repertorio

Prima l'auto che travolge due ciclisti, poi le sirene delle ambulanze e la corsa al pronto soccorso. Per uno di loro (Alberto Buzzoni, 74 anni di Cantù) non c'è stato nulla da fare, mentre il secondo ciclista (un anziano di 71 anni) è stato ricoverato al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Anna di Como. È il bilancio del tragico incidente avvenuto nella giornata di domenica 7 luglio in via per Figino a Lentate sul Seveso.

Tutto è accaduto intorno alle 11.15 e, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri i Lentate sul Seveso, sembra che i due pedalassero in fila indiana in direzione Novedrate quando l'automobilista — un imprenditore di Cabiate (Como) che viaggiava nel loro stesso senso di marcia — li ha travolti, forse a causa di una distrazione. 

L'azienda regionale di emergenza urgenza ha inviato sul posto l'elisoccorso e due ambulanze. Il 73enne è stato accompagnato in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale di Cantù dove è morto poco dopo il ricovero, meno gravi, invece, le condizioni del 71enne, ricoverato al pronto soccorso dell'ospedale di Como.

Il conducente dell'auto, risultato negativo all'etilometro, è stato indagato per omicidio e lesioni stradali, mentre i veicoli coinvolti sono stati sequestrati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Monza e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, un caso di contagio in un'azienda ad Agrate: donna ricoverata a Bergamo

  • Coronavirus, primo caso anche a Monza: positivo paziente ricoverato al San Gerardo

  • Coronavirus, il primo giorno di "coprifuoco" per Monza: ecco tutti i divieti nella 'zona gialla'

  • Bar non chiude alle 18 e non rispetta ordinanza sul Coronavirus: scatta la denuncia

  • Lissone, trovato il corpo senza vita di un uomo in un campo in via Toti

Torna su
MonzaToday è in caricamento