rotate-mobile
Inicidenti sul lavoro

L'ultimo atto di generosità di Ambra, la postina morta in un incidente: donati gli organi

Ambra Sala Tenna, 29 anni, è morta a Monza, al San Gerardo in seguito a un tragico incidente stradale mentre guidava lo scooter delle Poste per le consegne giovedì mattina

Ambra Sala Tenna, 29 anni, è tragicamente scomparsa in seguito a un incidente stradale avvenuto giovedì mattina, mentre guidava lo scooter delle Poste per consegnare della corrispondenza, a Mariano Comense. Grazie alla sua generosità e alla scelta di donare gli organi, salverà altre vite o regalerà a qualcuno la possibilità di vivere un'esistenza migliore. 

L'incidente e la corsa al San Gerardo

La giovane, residente a Cantù, dipendente delle Poste, giovedì mattina era stata vittima di un grave incidente ed era stata trasferita in condizioni critiche all'ospedale San Gerardo di Monza in elicottero. La giovane, una incaricata delle Poste, è morta venerdì mattina a Monza nel reparto di Neurorianimazione dove era stata ricoverata.

L'incidente era avvenuto poco dopo le 11 di giovedì 28 aprile a Mariano Comense, alle porte della Brianza. A essere coinvolta nello schianto con un'auto, in via Carlo Mauri, era stata una giovane postina di 29 anni, classe 1993. L'Agenzia regionale emergenza urgenza (Areu) aveva inviato i soccorsi con l'elicottero, l'automedica e l'ambulanza in codice rosso. La ragazza era stata stabilizzata e poi trasferita, sempre in codice rosso, all'ospedale San Gerardo di Monza. Le sue condizioni sono apparse fin da subito gravissime. E purtroppo a distanza di meno di ventiquattro ore la giovane è deceduta.

La dinamica del tragico incidente che rappresenta l'ennesima morte sul lavoro alla vigilia del Primo Maggio è ora al vaglio degli agenti della polizia locale di Mariano Comense intervenuti per i rilievi.

Cgil: "Ennesimo infortunio mortale"

In seguito al dramma hannoe spresso cordoglio per la scomparsa della giovane lavoratrice anche la Cgil e la Slc Cgil di Como. "Purtroppo siamo di fronte all'ennesimo infortunio mortale in provincia di Como - si legge nella nota dove il sindaco esprime il proprio dolore alla famiglia della vittima -. Siamo in attesa di conoscere la dinamica: da anni la slc evidenzia in ogni occasione, compresi i tavoli di contrattazione con le Poste italiane, la costante esposizione dei lavoratori ai rischi della viabilità. E al contempo l'importanza per l'attenzione alla qualità dei mezzi, imprescindibile per garantire la sicurezza. È necessario ridurre i ritmi sempre più incessanti di lavoro". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo atto di generosità di Ambra, la postina morta in un incidente: donati gli organi

MonzaToday è in caricamento