Martedì, 22 Giugno 2021
Incidenti stradali

Tragico schianto a Barlassina: muore una ragazza di 24 anni

L'incidente nella notte di domenica: la ragazza è morta sul colpo subito dopo il tragico impatto con una Cadilac lungo la strada Nazionale dei Giovi

L'incidente (B&V Photographers per MonzaToday)

Un cumulo di lamiere accartocciate e una giovane vita spezzata. E' questo il tragico bilancio dell'incidente stradale che domenica notte a Barlassina ha fatto perdere la vita a una ragazza di 24 anni che viaggiava a bordo di una Fiat Panda verde.

Lo schianto, violentissimo e drammatico, è avvenuto poco dopo le 3.30 in via Monte Santo a ridosso della Strada Nazionale dei Giovi in Brianza. Mentre la 24enne procedeva lungo il tratto è stata travolta da una Cadilac nera al volante della quale c'era un trentenne di Cesano Maderno. L'utilitaria è stata centrata in pieno dall'auto e lo scontro non ha lasciato scampo alla giovane, che è rimasta incastrata tra le lamiere della Panda sbalzata a 150 metri di distanza.

GUARDA IL VIDEO

Per la 24enne, Fabiola Trenzani, purtroppo sono stati inutili i soccorsi del 118 accorsi sul posto con due ambulanze e un'automedica: troppo gravi le lesioni riportate nello schianto. Insieme ai mezzi d'emergenza e ai vigili del fuoco sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Seregno che sono impegnati a ricostruire la dinamica dell'accaduto per capire che cosa abbia determinato il tragico incidente e accertare le responsabilità.

L'automobilista dopo l'incidente è stato sottoposto al test etilometro e pare che l'accertamento preliminare abbia avuto un riscontro positivo tanto che il trentenne è stato accompagnato in ospedale a Desio per effettuare gli esami tossicologici del sangue. L'uomo ha inoltre riportato una frattura al polso con prognosi di quaranta giorni e a una caviglia. Al momento il trentenne, F.O., è in stato d'arresto per omicidio stradale in ospedale. 

video-8

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragico schianto a Barlassina: muore una ragazza di 24 anni

MonzaToday è in caricamento