Ubriaca distrugge l'auto, la lascia sulla corsia di sorpasso e se ne va in albergo

Se ne è andata tranquillamente in albergo a smaltire la sbronza l'impiegata 37 enne. Dopo aver alzato troppo il gomito a una festa, si era messa alla guida dell'auto, ma è andata a sbattere contro un guardrail distruggendola.

Ha abbandonato la vettura e se ne è andata in albergo a smaltire la sbronza

CARATE BRIANZA – Ubriaca persa. Sbronza al punto da non ricordare più che cosa aveva fatto la sera precedente. La brutta avventura è capitata a una donna di 37 anni. Dopo aver alzato il gomito a una festa in discoteca, l’impiegata di Bergamo si è messa al volante della sua auto. Il desiderio era tornare a casa. Ma la "ciucca" glielo ha impedito.

MINACCIA SOCCORRITORI, RUBA AMBULANZA E SCAPPA: ARRESTATO

LA "NOTTE BRAVA" - In preda ai fumi dell’alcol l’automobilista è andata a sbattere contro un guard rail, a pochi metri dallo svincolo di Carate Brianza della superstrada Valassina. Fuori di sé, la donna ha lasciato l’auto in mezzo alla strada, su una corsia di sorpasso. Una posizione decisamente pericolosa.

Ma la 37enne, tutt’altro che preoccupata, si è allontanata a piedi e poco dopo se ne è andata a dormire in un albergo vicino. Decisa a smaltire la sbornia e i bagordi.

IL RISVEGLIO - La mattina dopo, quando si è risvegliata, non ricordava più niente di che cosa avesse combinato la sera precedente. Così, la sprovveduta si è presentata alla polizia stradale di Seregno per sporgere denuncia, convinta di aver subito il furto dell’auto.

Ma – senza poterlo immaginare - è finita nella tana del lupo. Sì, perché davanti ai cancelli degli uffici di via Messina a Seregno si è incrociata con altri agenti della Polstrada. Gli uomini in divisa avevano ritrovato i rottami della sua auto, che ostacolavano il traffico. E la stavano cercando. Inutilmente, avevano anche al suo citofono di casa, senza trovarla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo in quel momento l’impiegata ha ritrovato la memoria. Un tuffo al cuore tra attimi di panico. Troppo tardi per evitare una megamulta e una denuncia per simulazione di reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla scoperta dei paradisi lombardi, per sentirsi come ai Caraibi (o quasi)

  • In vacanza in Romagna vince 500.000 €: il proprietario del bar la riaccompagna in Brianza

  • Incendio a Brugherio, fiamme devastano un camper: alta colonna di fumo nero

  • Birra, film, concerti e gite nelle grotte: ecco che cosa fare nel weekend a Monza e Brianza

  • Tangenziale Est, chiusi per due settimane gli svincoli in Brianza tra Vimercate e Arcore

  • Coronavirus, parte dal San Gerardo la sperimentazione del vaccino "made in Monza" su 80 volontari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento