Incidente a Guanzate, strage nella notte: auto si schianta e ribalta più volte, morti tre ragazzi

Le vittime avevano 19 e 21 anni. Grave un quarto amico che era con loro. Le immagini

L'auto sulla quale viaggiavano i ragazzi

Della loro Fiat 500 è rimasto poco o nulla. Un ammasso informe di lamiere, distrutte e accartocciate su se stesse. Quelle stesse lamiere che per loro sono diventate un tragico labirinto senza nessuna via d'uscita. 

Notte di sangue a Guanzate, nella Brianza comasca, teatro di un incidente stradale costato la vita a tre ragazzi. Il dramma si è consumato pochi minuti prima delle tre in via Madonna, dove l'auto dei giovani - una Fiat 500 bianca - si è ribaltata più volte prima di schiantarsi contro il muretto di una villa. 

Foto - I tre ragazzi morti

Incidente a Guanzate, i morti

Per tre di loro, nonostante il disperato intervento di medici del 118 e vigili del fuoco, non c'è stato nulla da fare. Alfonso Tolone  - 19 anni di Fino Mornasco -, Michele Duchino e Alexander Solovyev -entrambi 21enni di Guanzate - sono morti praticamente sul colpo. Quando i pompieri li hanno liberati dalle lamiere era già troppo tardi e i soccorritori non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Meglio è andata a un quarto ragazzo che si trovava a bordo della macchina, anche lui 21enne, che è stato ricoverato in condizioni gravi al Sant'Anna di Como, ma fuori pericolo di vita. 

In via Madonna hanno lavorato a lungo i carabinieri di Cantù. Stando alle prime ricostruzioni, il 19enne - che era alla guida - avrebbe perso il controllo della Fiat, dando poi il via alla tragica carambola. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento