Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scappa dopo incidente e lascia a terra, ferita, una donna: denunciato infermiere

 

Una borsa con siringhe, lacci emostatici e attrezzi del mestiere. Questi gli indizi dai quali la polizia locale di Monza è partita per rintracciare il pirata della strada che lo scorso 29 maggio alle 8.40 di mattina ha provocato un incidente stradale e ferito una donna di 43 anni monzese, finita in ospedale con una prognosi di 10 giorni.

Venerdì, dopo un'accurata indagine, gli agenti del comando di via Marsala hanno denunciato un infermiere monzese, M.S., 48 anni per omissione di soccorso, responsabile di essersi allontanato dal luogo del sinistro senza aver prestato assistenza alla vittima. 

L'incidente era avvenuto in via San Rocco, all'altezza di via Chiesa: la Honda 700 del 48enne aveva superato la dueruote della motociclista ma durante la manovra aveva preso dentro il mezzo, facendo finire a terra la donna. L'uomo poi si era allontanato e a prestare assistenza alla vittima erano stati alcuni passanti che avevano chiamato i soccorsi giunti a San Rocco insieme alla polizia locale. 

Nelle immagini riprese da una telecamera situata nelle vicinanze si vede il 48enne che si allontana in moto dal luogo del sinistro e poi lascia il mezzo poco più avanti, tornando indietro di corsa qualche istante dopo. Una volta sul posto però, anzichè soccorrere la vittima e fornire le proprie generalità, il motociclista, secondo i risontri testimoniali ottenuti dalla polizia locale attraverso i testimoni presenti sul posto, ha cercato di mettere le mani sulla borsa da lavoro che aveva perso nello schianto, nel tentativo di far sparire ogni possibile traccia.

A bloccarlo però sono stati i presenti che in un primo momento credevano che la borsa appartenesse alla donna. Dentro gli agenti della polizia locale, insieme a siringhe e attrezzi del mestiere, hanno rinvenuto un documento che attestava l'importazione della moto dalla Gran Bretagna e nessuna informazione circa il proprietario così sono iniziate le ricerche e le indagini che si sono concentrate nel quartiere. Il personale ha ipotizzato che il motociclista lavorasse in zona e la moto è stata trovata parcheggiata fuori da uno stabile dove sono presenti due studi medici. 

Per l'infermiere è scattata una denuncia per omissione di soccorso e una multa di 81 euro con decurtazione di cinque punti della patente per la manovra che ha causato l'incidente. Da parte sua il 48enne, davanti agli agenti e alle riprese delle videocamere che lo inquadrano fuggire, ha dichiarato che si è trattato di un complotto. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MonzaToday è in caricamento