Incidenti stradali

Folle inseguimento e schianto frontale con bimbo a bordo (lasciato in auto): un arresto

L'accaduto tra la Bergamasca e il Milanese. A finire in manette un 23enne che ha cercato di proseguire la sua fuga a piedi, abbandonando il figlio della convivente in auto

Repertorio

Un lungo e pericoloso inseguimento che si è concluso con un incidente - a seguito del quale un bambino è stato abbandonato in auto -, un tentativo di fuga a piedi e infine l'arresto di un 23enne pregiudicato di Milano. È accaduto nei giorni scorsi tra la Bergamasca e il Milanese. Ad intervenire i carabinieri di Treviglio, guidati dal capitano Filippo Testa.

Tutto è iniziato nel pomeriggio a Osio Sotto (Bg) quando sulla strada provinciale 184 una pattuglia ha incrociato una Seat Ibiza con due uomini nordafricani a bordo. Insospettiti dal modo in cui il conducente stava guidando, i militari hanno intimato l'alt, ma l'auto invece di accostare e rallentare, ha accelerato dandosi alla fuga in direzione Capriate San Gervasio (Bg). Ne è nato un inseguimento che ha attraversato diversi comuni della Bergamasca per poi arrivare a Trezzo sull'Adda e Vaprio (Mi) e infine è giunto nuovamente a tutta velocità nella bassa Bergamasca attraverso il ponte di Canonica d’Adda (Bg).

La Seat ha percorso contromano e a velocità sostenuta lunghi tratti di strada, con un concreto rischio per gli altri automobilisti. Nel frattempo altri reparti sono arrivati in soccorso all'equipaggio sulle tracce dell'auto, nel tentativo di fermare la sua corsa folle. A far desistere il conducente è stato invece un incidente: all'intersezione della proviciale 525 con via Lodi ha perso il controllo del mezzo schiantandosi frontalmente con un'altra auto.

Dopo l'impatto il passeggero ha cercato di scappare a piedi facendo perdere le proprie tracce nel vicino parco. In fuga anche il conducente che, nella foga di garantirsi la libertà, ha abbandonato in auto il figlio della propria convivente, un bambino che per tutto l’inseguimento come hanno poi scoperto i carabinieri, era rimasto seduto sui sedili posteriori.

L'automobilista è stato fermato a pochi metri dal luogo del sinistro, dove - con non poche difficoltà - i carabinieri l'hanno bloccato e tratto in arresto. Nonostante i danni alle due auto, per fortuna, nessuno è rimasto ferito nell'incidente.

A finire in manette un 23enne marocchino pregiudicato, senza fissa dimora e irregolare in Italia, che ora dovrà rispondere di resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Dopo il fermo e la convalida dell'arresto per il giovane malvivente è stato disposto l'obbligo di dimora nel comune di Milano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Folle inseguimento e schianto frontale con bimbo a bordo (lasciato in auto): un arresto

MonzaToday è in caricamento