Incidente sulla Milano-Meda, schianto tra auto e camion: grave 45enne

L'uomo è stato trasportato in elisoccorso in codice giallo all'ospedale Niagurda di Milano. Traffico e lunghe code nel tratto mercoledì mattina

Immagine di repertorio

Incidente nella tarda mattinata di mercoledì 22 gennaio lungo la Milano-Meda, all'altezza di Varedo. Un'auto - per cause in corso di accertamento - si è scontrata con un mezzo pesante lungo le corsie in direzione Sud della superstrada tra il comune brianzolo e Paderno Dugnano. 

Sul posto si sono precipitati i soccorsi del 118 intervenuti con un'ambulanza e l'elicottero allertati in codice rosso insieme ai vigili del fuoco e alle forze dell'ordine. Ad avere la peggio nello schianto è stato un uomo di 45 anni che era al volante della vettura. Il conducente è stato soccorso e trasferito in codice giallo in elicottero all'ospedale Niagurda di Milano. Dalla centrale dell'Azienda Regionale Emergenza e Urgenza fanno sapere che le sue condizioni sono gravi ma l'uomo non versa in pericolo di vita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A causa del sinistro nella tarda mattinata di mercoledì si sono verificate lunghe code e l'arteria è rimasta bloccata a causa del traffico. Sul luogo del sinistro è intervenuta la Polstrada per effettuare i rilievi necessari ad accertare la dinamica dell'incidente e per gestire la viabilità nel tratto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si butta a terra all'Esselunga: "Ho fame" e gli regalano spesa. Poi sputa alla guardia

  • Mascherina obbligatoria per uscire: 250mila distribuite gratis a Monza e Brianza

  • Coronavirus, in Brianza 111 nuovi casi: al via la distribuzione (gratis) di mascherine

  • Al San Gerardo 20 ventilatori polmonari grazie alla donazione della famiglia Fumagalli

  • Coronavirus, nuova crescita di casi in Brianza: 141 nuovi contagi. A Monza oltre 500 positivi

  • La lettera dell'infermiera del San Gerardo: "Ho stretto le mani di chi moriva solo"

Torna su
MonzaToday è in caricamento