Si schianta in auto mentre va al lavoro: morto un 23enne brianzolo

L’incidente è avvenuto ad Erba, nel comasco. Per Alessandro, ventitré anni, non c’è stato nulla da fare: è morto in ospedale poche ore dopo il ricovero. Originario di Barlassina, da poco viveva a Carimate. La dinamica

Alessandro Saro - Foto da Facebook

Le sue condizioni sono peggiorate nel giro di qualche ora. Il ricovero in ospedale sembrava un atto dovuto, necessario per tenere sotto controllo il suo stato clinico. Nient’altro. E invece tutto è finito in tragedia. 

Non c’è stato nulla da fare per Alessandro Saro, ventitreenne brianzolo originario di Barlassina ma residente a Carimate, morto mercoledì sera in ospedale a Lecco dopo un incidente all’alba ad Erba, nel comasco. Il ragazzo, come tutte le mattine, stava andando al lavoro alla Ome, un’azienda metalmeccanica poco lontana dal luogo dello schianto. 

Mercoledì mattina verso le sei la sua Renault Twingo si è schiantata frontalmente con un furgone guidato da un trentaquattrenne. L’impatto è stato violento: l’auto della vittima si è accartocciata su se stessa e per estrarre Alessandro dalle lamiere è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. 

Le sue condizioni, però, non erano apparse così gravi, tanto che era stato trasportato in codice giallo all’ospedale Manzoni di Lecco. Proprio lì, in serata, il cuore del ventitreenne, che giocava con l'Ares baseball Milano, ha smesso di battere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento