Giovedì, 21 Ottobre 2021
Incidenti stradali Brugherio

Investì e uccise un uomo: pirata della strada arrestato a Brugherio

Il giovane, un ventunenne egiziano, aveva ucciso un quarantenne a Pavia. Poi era scappato in Africa ed è tornato in Italia solo a metà maggio. La sua fuga è finita a Brugherio

Ha creduto di essere ormai al sicuro. Era convinto di aver beffato la polizia, che era sulle sue tracce da marzo scorso. E invece proprio la sua leggerezza lo ha tradito. 

E’ stato arrestato a Brugherio, E.S.R.A., il pirata della strada che il 16 marzo scorso ha investito ed ucciso a Pavia il quarantenne Rocco Di Nicola. L’autista, un ventunenne egiziano, si trovava alla guida di una Punto celeste, a bordo della quale era fuggito dopo l’incidente.  

Il nordafricano aveva immediatamente lasciato l’Italia e si era rifugiato nel suo Paese d’origine. A metà maggio, però, convinto di averla fatta franca, era ritornato in Italia. 

Le indagini, condotte dalla polizia locale di Pavia, erano partite dalle prime testimonianze raccolte sul luogo dell’investimento e dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza del Comune e dei privati.

L’investitore aveva lasciato sul luogo dell’incidente alcuni frammenti di un fanale rotto nell’impatto con il pedone. Proprio grazie alla scia di vetri, la polizia locale ha ricostruito il percorso della Punto celeste, poi ritrovata - alcuni giorni dopo - a Casarile. 

La fuga è invece finita nei giorni scorsi, quando il giovane è stato fermato durante un controllo ed arrestato. Dovrà rispondere delle accuse di omicidio colposo e omissione di soccorso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì e uccise un uomo: pirata della strada arrestato a Brugherio

MonzaToday è in caricamento