Non dà precedenza, provoca un doppio incidente e fugge: conducente rintracciato

La polizia locale di Monza ha individuato l'uomo al volante del furgoncino "fantasma" la mattina del 22 novembre a Monza. L'indagine

L'incidente ripreso dalle telecamere della zona

Due numeri di targa e qualche immagine poco nitida ripresa dalle telecamere della zona che inquadrano un Fiat Doblò lanciarsi nel traffico di via Lario senza dare precedenza alle vetture in transito, colpire un veicolo, provocare un testacoda e un secondo scontro con una Smart e poi allontanarsi. Come se nulla fosse accaduto e le due donne spaventate bloccate nelle auto incidentate non esistessero.

Da questi elementi sono partiti gli agenti del comando di polizia locale di Monza per rintracciare l'uomo alla guida di un furgoncino scuro che lo scorso 22 novembre in via Lario ha provocato un sinistro e poi si è allontanato senza fermarsi. Per fortuna lo schianto non ha provocato feriti gravi ma a bordo delle due vetture colpite c'erano una donna di 76 anni di Muggiò di origine etiope che viaggiava a bordo di una Fiat Punto urtata dal furgoncino e una signora monzese di 58 anni che si è vita piombare all'improvviso addosso alla sua Smart l'auto della donna dopo un testacoda.

GUARDA IL VIDEO | L'incidente ripreso dalle telecamere 

incidw-2

Il conducente fuggitivo però non è riuscito a restare ignoto per molto perchè gli agenti del comando di polizia locale di Monza lo hanno rintracciato al termine di una minuziosa indagine condotta con l'ausilio delle immagini riprese dalle telecamere della zona e con le testimonianze dei presenti.

Il mezzo incidentato è stato inviduato a Milano ed è risultato intestato a un cittadino egiziano che però ha dichiarato di non essere stato lui al volante del Doblò quel giorno e ha ammesso che il furgoncino era in uso a un cugino che, ascoltato dagli agenti e messo alle strette, ha confessato. Per l'uomo sono così scattate sanzioni per quasi 500 euro per l'allontanamento in seguito a un sinistro stradale, l'omessa precedenza e, infine, la perdita di controllo del veicolo.

Decisive per risolvere il "mistero" del furgoncino fantasma in fuga per gli agenti del comando di via Marsala, oltre alla collaborazione dei colleghi milanesi,  sono state anche le immagini riprese dalle telecamere di una ditta vicina al luogo del sinistro dove l'uomo è entrato poco dopo lo schianto ed è rimasto qualche istante, giusto il tempo di fare manovra. E lasciare all'occhio elettronico la possibilità di riprendere la targa del mezzo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento