Travolti da un camion sulla Statale, paura per mamma e figlio in vacanza in Salento

È successo nel pomeriggio di lunedì sulla strada provinciale 101, sul posto la polstrada

Una Bmw devastata dall'impatto, un camion rovesciato sul fianco e due feriti lievi. Attimi di paura nel pomeriggio di lunedì 8 luglio per due monzesi in vacanza in Salento, madre e figlio di 27 e 55 anni. Il fatto è stato riportato sulle colonne di LeccePrima.

Il rocambolesco incidente è avvenuto sulla strada statale 101  in direzione di Gallipoli, poco prima dello svincolo per Copertino e San Donato di Lecce. All’origine di tutto, stando a quanto finora verificato dagli agenti di polizia stradale del capoluogo, ci sarebbe la carcassa di un grosso cane. Il conducente della Bmw, A.T., 27enne, residente nella provincia di Monza Brianza, con a bordo la madre M.C., 55enne, all’improvviso s’è fermato a causa della presenza sul bordo della corsia nella quale stava viaggiando del povero animale, già morto, e che ha rappresentato un ostacolo improvviso.

Dietro, però, stava sopraggiungendo un camion Scania con un carico di assi di legno nel cassone. Il conducente, C.C., 56enne di Nardò, probabilmente non ha fatto a tempo a bloccarsi e ha colpito la vettura nella parte posteriore sinistra. Dopo questo primo impatto, il mezzo pesante ha continuato per un tratto la corsa, ma ormai senza più controllo, tanto da sbandare, finire sul divisorio, sfondandolo, ribaltarsi sul fianco destro e scivolare dal terrapieno fino alla strada sottostante, la complanare che corre affiancata alla statale.

Video | Il luogo del rocambolesco incidente

Sul posto, oltre agli agenti della stradale del comando di Lecce, sono arrivati anche vigili del fuoco diverse ambulanze. La 55enne è stata trasportata in ospedale per accertamenti, ma ha riportato ferite sostanzialmente lievi. Il figlio è rimasto illeso. Il salentino alla guida del camion è stato medicato sul posto. Il cane, è stato rimosso dal servizio veterinario dell'Asl.

Per liberare la strada dall’ingombrante mezzo pesante, è stato necessario l’invio di una gru. Nel frattempo, si è creato un rallentamento per circa 2 chilometri e sono dovuti intervenire anche i carabinieri per garantire la viabilità. Trovandosi, poi, giusto per chiudere il cerchio di una vicenda paradossale, a dover gestire anche un tamponamento fra alcuni dei veicoli in coda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dai soldi della 'Ndrangheta alla fortuna dei ristoranti: sequestrati "giro-pizza" e 9 arresti

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • Lite e botte in strada tra due donne a Concorezzo: ragazza finisce in ospedale

  • Viaggiano su auto piena di oro e soldi: 30enni fermati e denunciati per ricettazione

  • I soldi della 'Ndrangheta per aprire ristoranti: sequestro da 10 milioni, 9 persone in manette

  • Vimercate, sette ragazzini soccorsi da ambulanza a scuola per uno "strano" prurito

Torna su
MonzaToday è in caricamento