rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Incidenti stradali Giussano

Si schianta e se ne va ma i carabinieri lo trovano (ubriaco) grazie alla scia dell'olio

Il giovane, 27 anni, dopo il sinistro stava facendo portar via l'auto da un carro-attrezzi. Denunciato

Ha provato a far "sparire" l'auto incidentata prima che qualcuno potesse accorgersi delle ammaccature e dei danni alla carrozzeria e insospettirsi. Ma dietro di sé ha lasciato tutte le altre tracce, comprese la scia di olio motore perso dal veicolo che ha portato i carabinieri dritti da lui, poco prima che la sua Opel venisse caricata dal mezzo di servizio a due chilometri dal punto dello schianto.

E' successo a Giussano, nella nottata di mercoledì, quando un 27enne residente nel Comasco, barista, al volante con un tasso alcolemico superiore al limite consentito, ha perso il controllo del veicolo - una Opel Adam - e all'altezza di via Viganò ed è finito dentro una rotatoria e poi contro il cordolo del distributore di carburante situato nel tratto, abbattendo anche un cartello. Dopo il sinistro il mezzo ha proseguito la marcia, perdendo una scia di olio.

Ad accorgersi dei danni alla segnaletica stradale pochi istanti dopo il fatto sono stati i carabinieri con una pattuglia del Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Seregno che, transitando in zona per un controllo intorno alle tre e trenta, hanno subito notato che il cartello del distributore era stato abbattuto e che l’aiuola della rotonda era stata danneggiata. Sul posto però non c'era alcuna auto danneggiata che potesse far pensare a un incidente. Ma una scia di olio che, chiazza dopo chiazza, ha indicato la strada "giusta" ai militari che poco distante - a un paio di chilometri da lì - hanno trovato la vettura e il conducente.

La Opel Adam, visibilmente danneggiata, presentava evidenti segni del sinistro. Sul posto era già giunto un carro attrezzi per prelevare l’auto che il guidatore, in tutta fretta, stava facendo recuperare e portare via, con tutta probabilità anche per sottrarsi al controllo. Sottoposto al test dell'etilometrico il 27enne in entrambe le prove è risultato positivo con un tasso di quasi 1,3 g/l. Il ragazzo è stato segnalato all’autorità amministrativa e denunciato a quella giudiziaria per incidente commesso con guida in stato d’ebbrezza. A Giussano sono intervenuti anche i pompieri che hanno messo in sicurezza l'area, rimuovendo le tracce di olio motore dalla carreggiata.

incidente benzinaio-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si schianta e se ne va ma i carabinieri lo trovano (ubriaco) grazie alla scia dell'olio

MonzaToday è in caricamento