Uomo investito da un'auto a Mezzago, 53enne in prognosi riservata al San Gerardo

In corso gli accertamenti dei carabinieri per ricostruire la dinamica dell'incidente. L'uomo è in condizioni molto gravi

Il luogo dell'incidente (B&V Photographers)

Ha battuto la testa ed è caduto a terra, restando immobile sull'asfalto, privo di conoscenza. Sono gravi le condizioni di G.A. 53 anni, l'uomo che lunedì sera intorno alle 21 è stato investito da un'auto a Mezzago, in via XXV Aprile.

Per cause ancora al vaglio dei carabinieri della compagnia di Vimercate che stanno lavorando per ricostruire la dinamica del sinistro, il 53enne è stato investito da un'auto condotta da un uomo di 52 anni di Monza. Il conducente, forse a causa della nebbia e della scarsa visibilità, non si è accorto del pedone a bordo strada e non è riuscito a frenare in tempo. 

Il 53enne dopo l'impatto è rimasto a terra, in gravissime condizioni e senza riprendere conoscenza. L'allarme è scattato alle 21.11 quando sul luogo dell'accaduto sono giunti i carabinieri della compagnia di Vimercate e i mezzi di soccorso del 118 con un'ambulanza e un'automedica in codice rosso.

Le condizioni della vittima sono apparse fin da subito molto gravi: il 53enne in seguito all'investimento ha riportato un grave trauma cranico e i sanitari del 118 lo hanno intubato e trasportato a sirene spiegate, senza che l'uomo abbia ripreso conoscenza, all'ospedale San Gerardo di Monza dove al momento è ricoverato nel reparto di Rianimazione in prognosi riservata per un politrauma.

GUARDA LE IMMAGINI (B&V PHOTOGRAPHERS)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento