Sabato, 16 Ottobre 2021
Incidenti stradali Giussano

Butta auto fuoristrada, abbandona i feriti e fugge: “Sono stato io”

Si è costituito l'autista che domenica era fuggito dopo un grave incidente sulla statale. Prima di far perdere le proprie tracce ha controllato le condizioni dei due feriti, marito e moglie di Desio. E' accusato di fuga

Ha resistito dodici ore, non di più. Poi, anche spinto da suo cugino, regolare in Italia, ha deciso di presentarsi in questura e di dire la verità. 

Si è costituito l’uomo che domenica, dopo un grave incidente sulla statale 36 tra Briosco e Giussano, è scappato, abbandonando due persone ferite al loro destino. Si tratta, secondo quanto appreso da MonzaToday, di un cittadino albanese ventitreenne, che si trovava alla guida di un’auto intestata a un suo parente. 

L’albanese aveva tamponato una macchina, con a bordo una coppia di Desio, che dopo l’uro era finita fuori strada, ribaltandosi.

Dopo aver controllato le condizioni dei feriti, il “pirata” era fuggito via, facendo perdere le proprie tracce nei boschi vicini. Destino diverso, invece, per marito e moglie, che erano stati liberati dai vigili del fuoco e trasportati in ospedale in condizioni serie. 

Lunedì mattina, dodici ore dopo l’incidente, l’albanese si è presentato in questura a Milano, costituendosi. Per lui è scattata una denuncia per fuga, ma non per omissione di soccorso perché prima di scappare ha controllato le condizioni dei due feriti. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Butta auto fuoristrada, abbandona i feriti e fugge: “Sono stato io”

MonzaToday è in caricamento