"Sono andato a vedere se qualcuno era ferito e ho visto un ragazzo fuggire"

Proseguono le indagini sull'incidente di mercoledì notte in via Marconi

Il passaggio con il rosso, lo scontro violento all'incrocio e poi la fuga. Poche le certezze sull'incidente stradale avvenuto nella notte di mercoledì intorno alla 1 in via Marconi a Monza.

Mentre la Polizia Locale continua a indagare sull'accaduto che vede coinvolta una Renault Clio con a bordo, uno o più occupanti che dopo lo schianto si sarebbero dati alla fuga, e una Mini Cooper, il conducente vittima del sinistro stradale aspetta di capire che cosa è davvero successo e perchè qualcuno lo ha lasciato in mezzo all'incrocio con la macchina distrutta. 

Dopo l'incidente, avvenuto all'incrocio tra via Marconi e via Somalia, infatti il 45enne alla guida della Mini Cooper non ha trovato nessuno nell'abitacolo della Clio nonostante si fosse preoccupato di verificare le condizioni di chi era a bordo dopo lo schianto. "Sono rimasto un attimo in macchina perché non mi ero reso conto subito di quello che era successo e ci ho messo qualche minuto per riprendermi dalla botta" ha raccontato a MonzaToday. "Quando gli airbag si sono sgonfiati ho potuto vedere l'altra auto di fronte a me" - continua M.S. - "A questo punto ho pensato di scendere e di vedere se dentro l'auto ci fosse qualcuno ma mentre mi avvicinavo ho visto un ragazzo alto, giubbotto marrone, jeans chiari e scarpe da tennis che fuggiva". Dopo il tentativo di allontanarsi però il conducente che in quel momento guidava la Clio ci avrebbe ripensato e sarebbe tornato indietro a recuperare qualcosa che aveva lasciato nell'abitacolo, ormai distrutto.

A quel punto il 45enne non ha potuto fare altro che chiamare le forze dell'ordine che hanno rilevato il sinistro stradale e tentato di ricostruire l'accaduto. Gli accertamenti sulla vettura incidentata hanno rivelato che il mezzo appartiene a una donna che lo avrebbe ceduto al figlio che sostiene a sua volta che, quella sera, lo avrebbe prestato a tre conoscenti. Il nodo da districare è tutto qui: poco dopo l'incidente il giovane ha denunciato ai carabinieri il furto della vettura dopo essere stato probabilmente informato del fatto, o averlo vissuto da protagonista. Tutto questo resta ancora da chiarire. 

Qualcuno che potrebbe aver visto qualcosa però c'è e a riferirlo è lo stesso conducente della Mini Cooper che ha dichiarato di aver notato "tre persone nell’autolavaggio" dopo lo schianto e di aver chiesto loro di testimoniare ma, alla vista delle forze dell'ordine, i presenti si sarebbero allontanati. Ad aiutare le indagini però potrebbero essere proprio le telecamere dell'autolavaggio che non è escluso abbiano ripreso l'incidente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento