Maxi tamponamento in viale Lombardia: sei persone in ospedale

Tre le persone coinvolte anche un bambino di otto anni e due ragazzine di 13 e 16 anni. L'incidente lunedì mattina alle 8 a Monza

IMMAGINE DI REPERTORIO

Un tamponamento a catena, quattro auto incidentate e sei persone coinvolte finite in ospedale tra cui un bambino di otto anni. Il sinistro stradale è avvenuto lunedì mattina intorno alle 8 lungo viale Lombardia in direzione Lissone: una Fiat Panda con al volante un uomo di 75 anni di Bollate è finita contro una Fiat Punto e il mezzo tamponato ha poi colpito, a catena, una DR Uno e una Bmw 320 su cui viaggiavano tre donne, due ragazzine di 13 e 16 anni insieme a un bambino di otto anni.

Il conducente della Fiat Panda non si è accorto che le auto che procedevano davanti a lui stavano rallentando a causa del traffico intenso nel tratto e si è schiantato contro la colonna di vetture. Sul posto insieme alla polizia locale di Monza che ha effettuato i rilievi è intervenuto anche il 118 con due ambulanze. All'ospedale San Gerardo sono stati trasferiti un bambino di otto anni, una ragazzina di tredici e due donne di 38 e 58 anni. A Cinisello, al Bazzini, sono stati accompagnati la conducente della DR Uno e la passeggera di sedici anni che viaggiava con la donna a bordo del'auto.

Per il condcente della Fiat Panda, responsabile del sinistro, è scattata una multa di 41 euro per aver perso il controllo del veicolo. Lunedì mattina il traffico lungo l'arteria stradale in direzione Lecco ha risentito dei rallentamenti causati dal sinistro ed è rimasto a lungo bloccato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento